Atleta che solleva bilanciere

Crossfit & Alimentazione

Negli ultimi tempi il CrossFit, dopo il successo ottenuto negli Stati Uniti, sta invadendo anche l’Europa (e l’Italia) con un numero di sportivi sempre maggiore che si approccia a questo sport.

É sempre più comune vedere infatti giovani sportivi cimentarsi in questa disciplina che permette di svolgere allenamenti ad alta intensità in delle sorte di circuiti chiamati WOD (molto in sintesi).

Come per ogni sport, anche per il CrossFit (sia che venga praticato a livello amatoriale che agonistico) risultano di fondamentale importanza sia una corretta programmazione dell’ allenamento sia una corretta alimentazione, al fine di migliorare le proprie prestazioni sportive.

Perché è fondamentale un’alimentazione specifica

Scegliere gli alimenti giusti e combinarli nel miglior modo possibile risulta essere l’unico modo per ottenere ottimi risultati in termini energetici.

Ogni CrossFitter deve infatti assicurarsi di introdurre una adeguata quantità di energia per ottenere performance migliori e compensare le energie perse durante ogni WOD. 

In generale, gli elementi che un CrossFitter deve tenere ben presenti sono:

  • Allenamento ben programmato (assolutamente sconsigliato il fai da te e l’improvvisazione)
  • Alimentazione idonea e programmata in base al livello e all’intensità dell’ allenamento
  • Riposo ottimale

Avendo cura di questi 3 dettagli sarà possibile per il CrossFitter massimizzare lo stimolo strutturale (aumentare la massa muscolare), massimizzare lo stimolo energetico (avere un rifornimento costante di energia) e massimizzare il recupero tra gli allenamenti (diminuendo così il rischio di infortuni, overreaching e overtraining).

Per quanto riguarda l’alimentazione, in generale, bisognerebbe:

  • Concentrare i carboidrati nel periodo intorno l’allenamento
  • Assumere un’ adeguata quota di proteine
  • Ridurre lipidi e fibre durante prima dell’allenamento
  • Non consumare i pasti principali a ridosso dell’allenamento (l’ideale sarebbe consumare il pasto circa  2 ore e mezzo prima dell’allenamento)
  • Mantenere il corpo idratato

Ovviamente queste sono solo delle indicazioni generiche e vanno relazionate e adattate alle singole necessità e ai bisogni individuali. 

Quando mangiare

La corretta distribuzione dei nutrienti nel corso della giornata, prima, durante e dopo l’allenamento, risulta essere fondamentale.

Ad esempio, concentrare i carboidrati intorno all’allenamento porta ad avere notevoli benefici. 

Nel periodo “PRE” é importante sopratutto per arrivare a svolgere l’allenamento dando il massimo ed evitare al contempo di arrivare deboli, spossati, affamati, stanchi o nervosi (la condizione mentale per un atleta è fondamentale per affrontare al meglio gli allenamenti).

Quindi fare il carico di carboidrati prima di un allenamento è un’ottima strategia visto che rappresentano la principale fonte energetica del nostro organismo. La presenza e la disponibilità di glucidi (sia nel muscolo che direttamente nel sangue) garantisce al nostro corpo una resa ottimale in termini di allenamento in quanto permette di avere energia disponibile nel momento in cui viene richiesta dallo sforzo muscolare.

Nel periodo “POST”, oltre ad assumere una adeguata quota di proteine in funzione dell’allenamento svolto (e dei singoli bisogni individuali), è fondamentale assumere carboidrati per garantire un corretto recupero al nostro corpo. 

Dopo l’allenamento infatti il muscolo si trova ad essere “svuotato” delle riserve di glicogeno muscolari e sarà quindi portato a richiamare i carboidrati disponibili dal sangue per introdurli nelle cellule muscolari e convertirli in glicogeno, pronto per essere utilizzato nel momento in cui si dovrà ripetere lo sforzo muscolare. 

In conclusione

L’alimentazione sta alla base della performance sportiva e per questo deve ricoprire un ruolo fondamentale tra le priorità del CrossFitter. 

Del resto, se manca ciò che più serve al corpo, inevitabilmente non si potrà adattare agli stimoli, quindi non migliorerà quanto potrebbe.

E’ chiaro che si tratta di un argomento molto complesso e che non può essere ampiamente trattato in un articolo di poche righe. 

Se vuoi che un professionista ti segua e prepari per te un piano alimentare personalizzato sui tuoi bisogni e le necessità puoi contattarmi per prenotare una visita:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × quattro =